Tecnologia

Giorno 153: Marketing Apple e fotografia

Come molti di voi sapranno, ieri sono stati presentati i due nuovi iPhone: il 5C ed il 5S.Siccome sono un appassionato di tecnologia ho prima seguito l'evento con gli aggiornamenti live, e poi me lo sono guardato su youtube. Apple come sempre dice "il più spettacolare iPhone dall'invenzione dell'iPhone" .. grazie! Non sapevo un'azienda pensasse prodotti peggiori di quelli che manda in pensione. Ma va beh, lo dicono ad ogni presentazione, quindi ormai ci abbiamo fatto il callo.

Phil Schiller, quel simpaticone un po' sovrappeso ha presentato i due telefoni e ha illustrato prima il modello di fascia pi bassa, il 5C. Poi e' passato al modello di punta, il 5S: è partito con il sistema operativo e l'hardware: 64 bit, più veloce, più bello.. bla, bla, bla. ok. Poi è arrivato alla fotocamera, e appare questa immagine:

schillercamera1

Il nostro "amico" Phil, dice:

"It used to be the way you take better pictures is you learn to be a better photographer. You get bigger cameras, bigger lenses, you learn about all the techniques of light meters and gels and filters, and you can spend your lifetime learning how to take advantage of this and make it work for you.

For the people who want do that, that’s great. For most of us, we just want to take a picture, and have the iPhone take a better picture for us."

per i meno anglofoni traduco:

"di solito per scattare foto migliori si deve imparare ad essere un fotografo migliore. Prendi fotocamere più grandi, lenti più grandi, impari a conoscere tutte le tecniche di misurazione della luce e usi usano gel e filtri, e potrai trascorrere tutta una vita per imparare a trarre vantaggio da queste cose e farle funzionare per te.

Per le persone che vogliono farlo, buon per loro. Per la maggior parte di noi non è così, vogliamo solo fare una foto, e l'iPhone scatterà una foto migliore per noi."

Il messaggio che manda Phil, è che un cellulare (che sia anche il più bello e costoso del mondo poco importa), può sostituire:

- Tre manuali di fotografia (!!!!!!!!!) - Cavalletto (!!!!!) - Pannello riflettente (!!!) - Esposimetro esterno (!!) - Reflex - Obiettivo (che indipendentemente dalla qualità sarà sicuramente superiore a quello di un cellulare) - Flash Esterno - Altri accessori per pulire/regolare colore

Secondo me svaluta moltissimo quello che fa chi fa foto per passione/lavoro. La persona ignorante andrà dal fotografo e gli dirà: ma cosa fai con quella reflex grossa e pesante? Perché passi giornate intere a studiare nuove tecniche? Perché cerchi di essere creativo? Io ho un iPhone 5S, posso se schiaccio il pulsante sullo schermo e faccio una foto da National Geographic! Però poi la elaboro con Instagram, perché così faccio l'alternativo!

Oltre a questo, se ne salta fuori dicendo che alla Apple sono furbi! Loro hanno capito che con pixel più grandi becchi più luce! Quindi non fanno cellulari con la fotocamera da 41 Megapixel (che te ne fai di 41 Megapixel Nokia???), ma la fanno da 8. La grandezza del pixel? 1,5 um. La gente si lamenta del rumore che fanno reflex con pixel grandi 4/5 volte tanto. E quelli che si lamentano del rumore nelle reflex da 2/3000€ hanno anche l'iPhone postano le foto con Instagram, CamWOW e similari.

Ma del resto, è marketing. Devi far vedere che un prodotto è per forza migliore di un altro? Esageri. Che se ne parli male o bene, alla fine io son qui a scrivere dell'iPhone.

Una cosa davvero interessante della fotocamera del nuovo 5S? i 120 fps nei video! Quelli si che sono interessanti!

Concludo questo post dicendovi che ho appena apportato delle modifiche quasi invisibili, ma allo stesso tempo estremamente visibili, al mio sito: ho rimpiazzato le gallerie di Flickr, che non andavano su nessun dispositivo mobile, con un nuovo tipo di gallerie create ad hoc da me. Quindi adesso potete vedere il mio sito da iOS/Android/ e su qualsiasi browser installato sul vostro computer, che sia Mac o Windows! Cliccate il link e andate a vedere voi stessi! LINK

Seguitemi su Facebook per restare aggiornati sui miei lavori ed essere sicuri di non perdere i prossimi post. Potete anche visitare il mio Sito oppure commentare e criticare le mie foto su Flickr oppure su 500px.

Giorno 46: Phantom Flex e slow motion

Ecco una videocamera davvero particolare: la Phantom Flex. Chi non si è mai chiesto come facciano nei film a fare degli slow motion esagerati, dove magari passano trenta secondi, e un proiettile percorre solo qualche decina di centimetri? La phantom flex è la risposta.

Questa videocamera infatti ha la strabiliante capacità di filmare alla bellezza di 2570 fps (immagini al secondo) in full HD, mentre le normali videocamere generalmente filmano a 30 fps con la stessa risoluzione. Scendendo con la dimensione del video si può arrivare fino ad un incredibile valore di oltre 10000 (diecimila) fps! Ovviamente è una videocamera professionale ed i costi non sono certo irrisori: si parla infatti di circa 50000 dollari senza le lenti. Si può anche affittare, ma anche in questo caso i costi sono piuttosto alti, senza contare il fatto che bisogna avere i mazzi di schede di memoria, perché con dei frame rate così alti, si riempiono in poco più di dieci secondi.

Mi piacerebbe provare ad usarla, per dire per rompere qualcosa oppure per filmare a rallentatore un calcio ad un pallone. Ma poi la creatività e la curiosità non avrebbero limiti e comincerei a provare qualsiasi cosa.

Qui sotto possiamo vedere un video che ha fatto della gente che ha la mia stessa curiosità e devo dire che mi piace moltissimo.

[vimeo http://www.vimeo.com/23624191 w=640&h=305]

The Phantom Experiment from Tom Guilmette on Vimeo.

Se volete, potete commentare anche sulla mia pagina di Facebook, visitare il mio Sito oppure commentare e criticare le mie foto su Flickr.

Giorno 28: Rivoluzione

Canon Ha finalmente rotto gli indugi e dopo tre anni di video con le reflex, crea un nuovo sistema video: "Canon Cinema Eos". Ben sette nuovi obiettivi dedicati al mondo del video e tre nuovi corpi macchina simil-reflex con sensori da 24x36mm e la possibilità di registrare video con una risoluzione quattro volte maggiore al full HD, che di fatto adesso è lo standard più alto che si può trovare in una reflex digitale.

Oggi sono state presentate le due nuove videocamere con attacco EF, la EOS C300 e la nuova reflex dal nome sconosciuto (ma che ha la forma di una 1D ma ha una C al posto della X) che hanno la possibilità quindi, di montare tutta la gamma di obiettivi professionali Canon. Inoltre è stata introdotta una nuova reflex con funzionalità video fortemente potenziate, a partire dalla registrazione 4K (che vuol dire dei video dalla risoluzione quadrupla rispetto al full HD). Infine le ottiche: un 24, un 50 ed un 85 per i fissi, e un 30-300 ed un 14,5-60 per gli zoom, gli ultimi con doppio tipo di attacco, in modo da poter essere montati anche su videocamere professionali già esistenti.

In questi tre anni Canon ha acquisito un'enorme esperienza in questo campo, i video tramite reflex, e il nuovo sistema prende tutto il meglio da ciò che è già stato fatto: si tratta infatti di un'evoluzione importante della 5D Mark II, durante questo tempo, è stata utilizzata da molti registi per filmare serie tv e film di successo, come ad esempio l'ultima serie di Dr. House o alcune sequenze di capitan america, e proprio la 5D, ha avuto un impatto così prorompente nel mondo dei video grazie alla sua portabilità, leggerezza e possibilità di controllo della profondità di campo, oltre che al controllo del rumore davvero stupefacente.

Parliamo ora di me, visto che ho scoperto che le mie foto sono finite anche sul sito ufficiale di sister act, nella sezione Street Event

Se volete, potete commentare anche sulla mia pagina di Facebook, visitare il mio Sito oppure commentare e criticare le mie foto su Flickr.