Giorno 168: Adrenaline ZipLine Photoshooting

Durante dicembre 2015, ho avuto l'opportunità di realizzare il sogno di ogni fotografo: lavorare per il brand che si preferisce, nel mio caso Canon. Ho lavorato per un evento BMW, durante la presentazione della X1. Qui ho conosciuto un team di trentini simpatici e divertenti, i ragazzi di Adrenaline ZipLine, Samuel e Carlo, oltre ad altri collaboratori.

Dopo una settimana passata a farla fare sotto ai milanesi facendoli scendere per circa 300 metri di cavo d'acciaio su delle strutture poste vicino a Piazza Gae Aulenti, inevitabilmente nascono delle simpatie. Ci siamo lasciati con la promessa di rivederci presto ( perché si dia il caso che siano di San Vigilio di Marebbe, a due passi da delle mete che desidero da sempre fotografare: le tre cime di Lavaredo e il lago di Braies.) Le foto che ho fatto in occasione dell'evento di BMW sono piaciute molto, e siccome la stuttura trentina aveva bisogno di un servizio fotografico per la campagna pubblicitaria estiva, ci siamo trovati!

Partiamo da casa alle 8.30 del mattino, ci aspettano un po' di ore di auto per arrivare in Trentino. Una coda sull'autostrada ci rallenta leggermente, ed arriviamo quindi verso le due del pomeriggio. Il paesaggio è da favola: Aria fresca e asciutta, strade pulitissime, case bellissime. Il tutto avvolto da una corona di monti leggermente innevati.

 L'accoglienza non può essere delle migliori: ritrovo Samuel, uno degli ideatori di questa attrazione, che mi aiuta a sentirmi come a casa. Ha da lavorare, e ci dobbiamo separare, quindi ne approfittiamo per andare a vedere il lago di Braies. Il posto è incantevole con delle nuvolette che passano veloci sopra l'acqua.. roba da stare qui per sempre.

Ne approfitto per migliorare il mio portfolio dei paesaggi, che trovate QUI. Dopo una cena veloce a base di pizza (questa volta non devo stare ad intuire quello che dicono i locali, fortunatamente :P) ci dirigiamo verso dove dormiremo questa notte.

Partiamo al mattino per fare il reportage, risveglio alle 8, colazione veloce ma sostanziosa. dopo un breve tratto di strada, troviamo la sede di Adrenaline ZipLine. L'imbracatura è perfetta, da un senso di solidità e sicurezza, indispensabile quando si "vola" a più di 100 metri dal suolo. Saliamo su un fuoristrada, guidato da Carlo, e durante il tragitto comincio a fare le prime foto. Arriviamo a circa 1600m di quota, quando scendiamo dalla vettura e ci dirigiamo verso la prima stazione della ZipLine.

Il primo lancio è sempre molto adrenalinico, anche se corto, ma per quelli lunghi c'è tempo: la lunghezza massima è di 800 metri. Ci sono parecchie fermate prima di arrivare fino alla fine, l'aria fredda del mattino rende ancora più gradevole la discesa.

Faccio una marea di foto, un po' per far vedere la velocità della discesa, che in certi tratti supera i 70km/h, un po' di reportage per far vedere quello che fanno i ragazzi fra una stazione e l'altra.

La vista è mozzafiato e sfrecciare in mezzo alla pineta ti fa sentire un falco che piomba sulla preda. Dopo un pranzo abbondante a base di pasta, ripetiamo il giro sulla ZipLine più lunga d'Europa, e nel pomeriggio seguiamo gruppi di persone che hanno deciso buttarsi nel vuoto, attaccati ad una fune con una carrucola.

Ci muoviamo col fuoristrada da una stazione all'altra, per fare delle riprese impossibili da fare durante il percorso. Dopo una giornata di lavoro intenso Samuel, Carlo e Radames (uno dei ragazzi che lavora per loro), ci invitano a cena, dove ho mangiato delle tagliatelle fatte a mano con ragù di capriolo che non dimenticherò mai per il resto della vita. Il letto è li che ci aspetta, l'indomani dovremmo andare a vedere le tre cime di Lavaredo. Cosa che non accade, perché il meteo è contro di noi. Ne approfittiamo per comprare qualcosa e tornare indietro.

Un grazie enorme a Carlo e Samuel e a tutti i ragazzi di Adrenaline ZipLine. Se volete sperimentare di persona la loro simpatia e la loro adrenalinica attrazione, cliccate questo LINK. Se volete anche dormire in un posto tipico e dal sapore di casa invece, cliccate su questo LINK