Giorno 143: Usare sempre la propria testa!

Ultimamente sono stato colpito dal lavoro di un fotografo molto bravo, Charles Emerson (LINK), e ho voluto provare a ricreare le sue splendide fotografie, un misto fra astratto e macro-fotografia. _MG_4909

La tecnica è molto semplice: basta disporre di un acquario in vetro/cristallo, dei fiori e delle tempere. Basta attaccare il fiore ad un piccolo cavalletto che lo tenga immerso nell'acqua, diluire delle tempere di vari colori e con un piccolo pennello far gocciolare il colore vicino al fiore.. e scattare! Con un assistente è tutto molto più semplice, ma si può fare anche da soli se di dispone di un telecomando per la macchina fotografica.

Le foto di Emerson ovviamente, sono state girate (e anche le mie), in modo da confondere e dare all'osservatore la possibilità di leggere l'immagine in una maniera diversa da ciò che è la realtà. Oltre a questo, in fase di post-produzione ho solamente aggiustato contrasto, esposizione e saturazione.

_MG_4921

Le mie foto ovviamente non son nemmeno lontanamente paragonabili a quelle di Emerson, ma da questa esperienza ho capito due cose molto importanti: - dopo una trentina di foto (e di gocce di colore) l'acqua diventa torbida e quindi l'acquario, deve essere ragionevolmente piccolo: ne ho in prestito uno da 60 litri, immaginate di buttare via tanta acqua.. non conviene per niente! (tanto per inciso, non l'ho buttata ma ho annaffiato un po' di piante ;) ) - pensare con la propria testa: il progetto era già stato avviato da un altro fotografo e copiare non è etico, lui ha avuto l'idea ed è giusto pensare qualcosa di diverso. Nonostante ciò questa idea può tornare utile per fare altri tipi di foto.

_MG_4926

Se volete, potete commentare anche sulla mia pagina di Facebook, visitare il mio Sito oppure commentare e criticare le mie foto su Flickr.