Giorno 121: no, non mi son dimenticato.

ciao a tutti! è un po' che non scrivo qui!è stato un periodo un po' tumultuoso, di crisi.

non riuscivo a trarre ispirazione da niente, la mia mente era totalmente bloccata, sia a causa della neve che del freddo. nonostante ciò però, mi hanno pubblicato 2 articoli su fotoup, che perlano della nuova D800 e della Olympus OM-D.

finalmente poi è arrivato un weekend interessante: sono andato a fotografare la spring-cup 2012, una gara di pattinaggio artistico su ghiaccio. davvero particolare e spettacolare. presto arriveranno le foto, che sto ancora selezionando. ieri sera poi, sono stato in una villa privata dove s è tenuto il concerto acustico degli "sea + air" davvero particolare. anche qui a breve vedrete delle foto, quindi stay tuned!! intanto potete leggere qui sotto l'articolo sulla Nikon D800

Era da tanto che i Nikonisti chiedevano un corpo macchina con una risoluzione elevata ad un prezzo accessibile, e Nikon ha risposto D800: con un sensore da 36,3 megapixel si porta di fatto in testa nella risoluzione delle reflex, lasciando anche un divario non indifferente rispetto alle concorrenti. Il design ricalca a grandi linee quello dell’ammiraglia della casa, ma non è solo questo che accomuna le due macchine fotografiche: vediamo cosa è migliorato rispetto al passato.

Sensore d’immagine e Autofocus

Il sensore della nuova D800, è un sensore Full Frame da 36,3 megapixel, attualmente la massima risoluzione possibile disponibile nel mercato delle reflex, che va anche a far concorrenza anche alle medio formato, perché offre la stessa quantità di pixel in un corpo decisamente più compatto. Ricordiamo che rispetto al modello precedente, la risoluzione è stata triplicata. In più è stato migliorato sia il livello di dettaglio che la gamma tonale che questo sensore può memorizzare all’interno di un’immagine, restituendo quindi delle gradazioni più uniformi e naturali. La sensibilità è stata leggermente ampliata, e adesso si può scegliere tra una gamma che va da 50 ISO equivalenti fino a 25600 ISO equivalenti. L’elettronica migliorata fornisce un rumore ridotto senza andare a sacrificare i dettagli, infine a livello di pixel è stato adottato un filtro passa basso ottico e la tecnologia gapless, in modo da convogliare meglio i raggi di luce sui fotodiodi. Per chi volesse, è disponibile anche una versione senza filtro passa basso con le stesse funzionalità, si tratta della D800E: migliora nitidezza e incisività, ma accentua il moiré e i falsi colori.

L’accuratezza delle gradazioni tonali all’interno dell’immagine, è garantita dal sensore RGB da 86400 Pixel, direttamente derivato dall’ammiraglia della casa. Questo sensore infatti è capace di riconoscere automaticamente la scena inquadrata, fornendo un bilanciamento del bianco ed un’esposizione sempre corretti. Inoltre, condivide con la D4 il nuovo processore Expeed3, che permette nonostante la risoluzione, uno scatto continuo pari a 4 fps a piena risoluzione e fino a 6fps in modalità ritaglio con il battery-grip opzionale.

L’autofocus di ultima generazione è il Multi-CAM 3500FX AF, che con i suoi 51 punti di messa a fuoco, promette di essere molto preciso anche in condizioni di scarsa luminosità. Condividendo il sistema di messa a fuoco con la sorella maggiore, da la possibilità di utilizzare gli 11 punti centrali con obiettivi fino ad f/8

Caratteristiche video

La D800, può registrare filmati della durata massima di 20 minuti in Full HD a 30p, 25p e 24p, con opzioni 60p, 50p, 30p e 25p a 720p, sia con il formato FX (che sfrutta tutto il sensore) che nel formato DX (che invece sfrutta solo la parte centrale), quindi con un miglioramento delle prestazioni quando si vanno ad utilizzare i teleobiettivi. Inoltre, per i video-maker, è disponibile la registrazione dell’audio Hi-Fi: c’è la possibilità di connettere cuffie e microfono esterni, per controllare l’audio sia prima di girare sia in fase di ripresa. C’è anche la possibilità di registrare filmati non compressi con videorecorder e monitor esterni: i dati vengono trasmessi tramite la porta HDMI, in modo da poter avere un controllo accurato. Infine, la modalità Live View, è stata migliorata aggiungendo la possibilità di personalizzare ghiere e pulsanti, oltre all’assegnazione di tag ai fotogrammi in fase di ripresa, per una più veloce ed efficace post-produzione.

Corpo macchina e funzioni in-camera

Il corpo macchina della D800, è stato migliorato in molti aspetti rispetto al modello precedente: innanzitutto pesa circa il 10% in meno ed è resistente ad acqua e polvere, per lavorare sia studio che in condizioni meteo sfavorevoli, il pulsante di scatto è stato migliorato per l’utilizzo continuo e le guarnizioni in gomma di qualità forniscono una buona impugnatura; è stato aggiunto un pulsante che permette di accedere ai controlli dell’immagine senza passare dai vari menù. Il monitor posteriore è stato ingrandito, e vanta un angolo di visione ampio, una risoluzione di 921000 punti e una grandezza di ben 8 centimetri in diagonale, oltre che la luminosità automatica e la possibilità di ingrandimenti in-camera fino a 46x. Il mirino ottico garantisce il 100% di copertura dell’inquadratura e l’orizzonte elettronico a doppio asse, oltre ai controlli già presenti nei modelli precedenti. L’otturatore è testato per una vita di 200000 cicli, e la gamma di posa è compresa fra 30s e 1/8000s ed in più, presenta un monitoraggio per l’auto diagnostica dell’otturatore e un sistema per la riduzione del consumo energetico durante l’utilizzo della modalità Live View. La batteria è stata migliorata per un utilizzo continuo, infatti da la possibilità di scattare 850 foto o 60 minuti di filmati in modalità Live View secondo gli standard CIPA.

La D800 inoltre presenta una serie di strumenti per l’editing in-camera: partendo dalla funzione Time-Lapse che da la possibilità di creare filmati fino a 36000 volte più veloci del normale, passando per la funzione HDR avanzata, oltre a un bilanciamento del bianco molto accurato, una nuova opzione per controllare il rapporto fra tempo di posa, lunghezza focale dell’obiettivo e sensibilità ISO. Infine troviamo varie possibilità di ritaglio dell’immagine, e l’elaborazione dei file RAW direttamente dal menù di foto-ritocco della fotocamera.

ah, ho anche aggiornato il sito in varie sezioni, siete tutti invitati a dare un'occhiata!!

Se volete, potete commentare anche sulla mia pagina di Facebook, visitare il mio Sito oppure commentare e criticare le mie foto su Flickr.