Giorno 46: Phantom Flex e slow motion

Ecco una videocamera davvero particolare: la Phantom Flex. Chi non si è mai chiesto come facciano nei film a fare degli slow motion esagerati, dove magari passano trenta secondi, e un proiettile percorre solo qualche decina di centimetri? La phantom flex è la risposta.

Questa videocamera infatti ha la strabiliante capacità di filmare alla bellezza di 2570 fps (immagini al secondo) in full HD, mentre le normali videocamere generalmente filmano a 30 fps con la stessa risoluzione. Scendendo con la dimensione del video si può arrivare fino ad un incredibile valore di oltre 10000 (diecimila) fps! Ovviamente è una videocamera professionale ed i costi non sono certo irrisori: si parla infatti di circa 50000 dollari senza le lenti. Si può anche affittare, ma anche in questo caso i costi sono piuttosto alti, senza contare il fatto che bisogna avere i mazzi di schede di memoria, perché con dei frame rate così alti, si riempiono in poco più di dieci secondi.

Mi piacerebbe provare ad usarla, per dire per rompere qualcosa oppure per filmare a rallentatore un calcio ad un pallone. Ma poi la creatività e la curiosità non avrebbero limiti e comincerei a provare qualsiasi cosa.

Qui sotto possiamo vedere un video che ha fatto della gente che ha la mia stessa curiosità e devo dire che mi piace moltissimo.

[vimeo http://www.vimeo.com/23624191 w=640&h=305]

The Phantom Experiment from Tom Guilmette on Vimeo.

Se volete, potete commentare anche sulla mia pagina di Facebook, visitare il mio Sito oppure commentare e criticare le mie foto su Flickr.